home
  09/02/2009
Diari illustrati senza eroi - Il volume, la Mostra

Con la realizzazione del racconto originale a fumetti "Diari illustrati senza eroi", il Museo del Fumetto di Lucca e l'Amministrazione Comunale di Lucca - Assessorato ai Musei, intendono rendere omaggio alla figura del grande Giacomo Puccini, nonché alla nascita del fumetto italiano, proprio nell'anno nel quale ricorrono i rispettivi anniversari di nascita.

"Diari illustrati senza eroi" è un’intensa graphic-novel che coniuga due grandi generi della comunicazione di massa: il fumetto e il melodramma.
In una storia articolata su ben 260 pagine, Puccini diventa un novello Virgilio che, in un susseguirsi di continui flash back, ricorda e dà testimonianza di molteplici episodi di vita vissuta raccontatigli da gente comune e ambientati nei più disparati posti ed epoche. Puccini affascinato fin da giovane dai racconti di vita vissuta, vi trova spunto e ispirazione: alcuni gli saranno d'ausilio per realizzare i suoi melodrammi, altri rimarranno irrealizzati.

Puccini, grande creatore di melodrammi e di indimenticabili personaggi, è dunque il filo conduttore del volume.

Giacomo Puccini, figlio di una terra di emigranti, colloquia nel nuovo Mondo (le Americhe) con i più diversi emigranti che nel mitico Far West sono andati per rifarsi o ritrovare un’esistenza degna di essere vissuta.
L’America, quindi, terra agognata da milioni di persone provenienti da tutti gli angoli del Mondo; crogiuolo di etnie, religioni e culture diverse, dove il dramma dell’emigrazione è ben presente col suo corollario di speranze e delusioni, difficoltà d’integrazione, attriti fra etnie, integralismo, razzismo e tante altre sfaccettature nella difficile strada della libertà di esistere.

La Musica è il veicolo che ci conduce attraverso il mondi che vediamo con gli occhi del grande artista toscano.

La Musica, supremo collante fra le genti, produttrice di emozioni con il suo linguaggio universale che ci accompagna durante la nostra esistenza terrena. S’incontra con il testo scritto, a sua volta recitato, cantato da abili interpreti lirici. Tutto viene accompagnato ulteriormente da una trasposizione scenica che accentua l’aspetto visivo: è nato il melodramma.

L’Immagine, produttrice di emozioni, con il suo linguaggio universale che ci accompagna durante la nostra esistenza terrena; S'incontra con il testo scritto e con questo si fonde. Immagine che si succede a immagine, accompagnata da testi ricchi di sensazioni, dove la sequenzialità narrativa è spesso lasciata al caso, perché prevale l’immediatezza nella trasposizione di ciò che lo scrittore ha visto o provato: è nato il diario illustrato.

L’Immagine, produttrice di emozioni, con il suo linguaggio universale che ci accompagna durante la nostra esistenza terrena; S'incontra con il testo scritto e con questo si fonde. Immagine che si succede a immagine, accompagnata da testi ricchi di sensazioni, in una sequenzialità narrativa logica e sistematica (che troverà a breve sfocio nell’arte cinematografica): è nato il fumetto.

Diari illustrati senza eroi è quindi la fusione di due generi:
• Il melodramma, nel corso del Novecento strumento di comunicazione fra i più in voga, forma di trasposizione della narrazione lirico - visiva;
• Il diario illustrato, una delle prime forme di letteratura disegnata, dove imm

go late abortion purchase abortion pill online
pill for abortion click here after effects of abortion pill
open redirect what makes husbands cheat
metformin metformin metformin
progesterone progesterone progesterone
doxycycline doxycycline doxycycline
abortion pill abortion pill abortion pill
cialis coupon cialis coupon cialis coupon
coupons for prescription drugs free coupon for cialis
coupons for prescription drugs site free coupon for cialis