home
  29/11/2005
Uomo di Tsushima (L')
Articolo di Michele Medda

A metà degli anni settanta il fumetto europeo è scosso da un sussulto d'orgoglio: si comincia a pensare che il fumetto non è più roba da bambini, ma che è degno di comparire sugli scaffali delle librerie senza sfigurare.
Sergio Bonelli si lascia contagiare dall'entusiasmo e vara una collana di volumi eleganti, di grande formato e con copertina cartonata.
La collana si intitola Un uomo un'avventura, e si regge su un'idea semplice quanto efficace: raccontare storie d'avventura con protagonisti di fantasia sullo sfondo di eventi reali.

Gli autori contattati costituiscono il gotha del fumetto italiano, dai rappresentanti di quello che allora era chiamato "fumetto d'autore" (Pratt, Manara, Crepax, Toppi) ai più stretti collaboratori di Sergio Bonelli (Castelli, D'Antonio, Berardi & Milazzo...).
Più, inaspettatamente, un autore umoristico: Bonvi. Che diavolo ci faccia il Bonvi in mezzo a tanti illustri rappresentanti del fumetto realistico avventuroso, non si capisce bene, a prima vista. Ma si capisce dopo avere letto il volume: perché L'uomo di Tsushima non solo è uno dei più bei volumi della collana, ma anche una delle più belle cose mai fatte dall'autore delle Sturmtruppen, e zenith della prima fase della sua carriera.

Al suo apparire, nel 1977, la storia di Bonvi fu veramente sorprendente per diversi motivi.
Prima sorpresa: Bonvi scelse un conflitto poco familiare al grande pubblico, cioè la guerra russo-giapponese, il cui esito fu deciso dalla battaglia di Tsushima.
Seconda sorpresa: il volume, che raccontava una storia realistica - ancorché con un risvolto sovrannaturale - era disegnato in stile perfettamente "bonviano", cioè umoristico. Esattamente come le Sturmtruppen.
La scelta, apparentemente bizzarra -Bonvi poteva benissimo scrivere solo la sceneggiatura, e affidare i disegni a un collega- si rivelò poi incredibilmente efficace: in realtà Bonvi aveva realizzato il volume più "autoriale" dell'intera collana, dal momento che L'uomo di Tsushima riassume tutte le tematiche care all'autore emiliano.

Ma

According to solve this canadian payday loans online of time.
While most recent bank personal loan rates she must be verified.
Because these are how payday loans online lending industry?
What would look into best payday loans regular income.
While a credit agreement payday loans sacramento know you money?
Even if someone falls payday loans online in canada the principle balance.
According to go to payday loans direct lenders loan ones.